Piccolo Vademecum per la Cina

*work in progress: se avete altri dubbi o domande potete contattarmi in qualunque momento su Twitter o lasciando un commento all’articolo*

Come inizia?

Se siete studenti che vogliono andare a studiare in Cina avete due principali strade per arrivarci: le borse di studio o le vostre tasche.

Le maggiori borse di studio sono date dall’Hanban e dall’Overseas: la prima è sponsorizzata dalla Repubblica Popolare Cinese (in persona), la seconda è data da ciascuna università dopo una selezione.

Se non riuscite a prendere una di queste borse di studio potrete comunque andare in Cina attraverso l’istituto Confucio! In quel caso dovrete pagare tutte le tasse (es.: alloggio, iscrizione all’università e retta).

Come prendere la borsa di studio Hanban?

Sarebbe una buona idea controllare nella pagina dell’Istituto Confucio della vostra università per vedere date e scadenze. (Qui sopra avete il link per l’Istituto Confucio di Ca’ Foscari.)

Come prendere la borsa di studio Overseas?

Come per il bando Hanban, è buono rifarsi al sito della propria università (qui di sopra la pagina di Ca’ Foscari).

La competizione per la borsa Overseas è basata sulla media dei voti e soprattutto sulla lettera motivazionale. Se non sapete proprio cosa scrivere nelle vostre lettere motivazionali, ecco qualche suggerimento su cosa scrivere e cosa evitare:

 

Cosa succede dopo? (lettera di ammissione, visto e vaccini)

Lettera di ammissione

Una volta che la vostra partenza sarà stata concordata con la vostra università italiana, qualunque sia il metodo che usate tra quelli elencati sopra, dovrete aspettare finché non vi verranno consegnate le lettere di ammissione dell’università cinese. Questo potrebbe richiedere anche settimane, perciò non vi scoraggiate se sembra che non arrivino mai!

Quando saranno arrivate, la vostra università italiana vi contatterà e potrete andare a ritirarle. Le lettere di ammissione servono per richiedere il visto, perciò non potrete farlo finché non saranno arrivate.

Il visto

Dovrete richiedere un visto per studio in una delle ambasciate cinesi in Italia. Attualmente ce ne sono due, una a Roma e una a Milano.

Nel caso in cui andiate fisicamente in ambasciata, potrete tornare dopo 5 giorni a riprendere il vostro visto/passaporto.

Nel caso in cui non vi fosse possibile andare direttamente in ambasciata potrete inviare il vostro passaporto e documenti tramite la vostra agenzia viaggi. In questo caso, però, il visto costerà ovviamente di più e impiegherà più tempo per arrivare (causa servizio postale).

Per ottenere il visto, avrete bisogno di questi documenti:

  • passaporto (con almeno due pagine adiacenti libere e valido per tutto il periodo che passerete in Cina),
  • fotocopia della pagina anagrafica del passaporto,
  • il modulo di richiesta compilato,
  • una foto tessera (grandezza della carta di identità),
  • elenco delle prenotazioni voli,
  • fotocopia della lettera di ammissione dell’università ospitante
  • fotocopia della visa application data dall’università ospitante
  • il modulo di richiesta (qui in allegato) compilato

 

Prima della partenza: come prepararsi al meglio!

VPN. Chi era costui?

Essenzialmente, tutti i siti affiliati con Google o Facebook sono bloccati, in Cina, ne avrete sicuramente sentito parlare. Perciò, ecco una lista di siti che non potrete usare: Facebook, Google, YouTube, Instagram, Gmail, Pinterest, Google Play Store

Funzionano invece: Yahoo e Hotmail (per le email), Baidu e Bing (degni sostituti di Google)…

Ma niente panico! Per poter usare questi siti anche in Cina dovrete installare, su ogni vostro dispositivo (cellulare, tablet, computer ecc.) un programma chiamato VPN. Questo va ovviamente fatto prima di andare in Cina. Personalmente, non sono un’esperta di elettronica e computer, quindi posso spiegarmi solo in maniera molto elementare, ma vi basti sapere che, il VPN non fa altro che “ingannare” la rete cambiando le coordinate del vostro dispositivo in un Paese in cui non ci sono blocchi sui siti. Molto banalmente, dice al sito “Non mi sto connettendo dalla Cina, ma dall’America! Perciò posso entrare e vedere tutti i Mi piace dei miei amici!”.

Quando era arrivato il mio turno, avevo deciso di scaricare sul mio cellulare qualche VPN gratuito dal Play Store: VPN Master, Super VPN, Hotspot VPN e Betternet. Alcuni non funzionavano nel mio cellulare, ma funzionavano invece sui cellulari dei miei amici. Perciò, l’unica cosa che posso consigliare è “scaricatene più che potete, e sperate per il meglio”.
Per quanto riguarda il computer, avevo provato a scaricare Betternet e TunnelBear VPN e nessuno dei due funzionava. Grazie al cielo avevo il VPN gratuito della mia università (Ca’ Foscari). Ma, anche per questo vale la regola della fortuna: alcuni miei amici non riuscivano proprio a farlo funzionare, mentre nel mio computer funzionava benissimo!

 

Applicazioni utili (e gratuite)

whatsapp-image-2016-09-17-at-19-46-12-2whatsapp-image-2016-09-17-at-19-46-12

 

 

 

 

Un convertitore di valuta (raccomando questo al lato). Utile per scegliere quando prelevare, in modo da ricevere più soldi dall’ATM.

Gli ATM in Cina danno solo banconote da 100 yuan, perciò, anche se il cambio dovesse essere €250 – 1798元, non riceverete più di 1700元 dalla macchinetta. È perciò meglio prelevare quando il cambio è, per esempio 1801元.

 

Flash Academy by Flashsticks

Sarebbe inutile inserire Pleco in questa lista: sono sicura che lo avete scaricato il giorno stesso in cui avete deciso di studiare cinese.

Un’apFlash Academy by Flashsticksplicazione che forse non conoscete è FlashAcademy. L’applicazione per imparare le lingue è a pagamento, ma hanno a disposizione tante altre cose gratuite nella loto app, tra le quali un fantastico Traduttore di oggetti. Questo vi permetterà di fotografare un oggetto per ottenere il nome in cinese: e, credetemi, risulta molto utile nel momento in cui si è in un supermercato e si sta cercando disperatamente qualcosa.

 

One thought on “Piccolo Vademecum per la Cina

  1. beh direi che é un Piccolo Vademecum per la Cina per studenti! Anche se qualche consiglio va bene anche per chi non studia! Comunque la Cina é un paese incredibile! A me é piciuta tantissimo.

Leave a Reply